Show More

L’OSTEOPOROSI

quando fare la prima MOC?

Prima delle fratture l’osteoporosi non dà alcun disturbo: dunque è necessario misurare la massa ossea mediante la MOC se vogliamo intervenire prima delle fratture.  La MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) può essere eseguita con strumenti a raggi X o a ultrasuoni.

 

In generale è opportuno che si sottopongono ad una MOC tutte le DONNE entro i primi 10 anni da una menopausa spontanea e gli uomini attorno ai 65 anni.

 

Vi sono condizioni che impongono di anticipare l’esecuzione di una MOC:

 

  1. L’aver avuto una frattura da fragilità, vale a dire spontanea o in seguito a caduta da posizione eretta, nell’età adulta (dopo i 40 anni).

  2. Una menopausa precoce, cioè prima dei 45 anni. In particolare se la menopausa è la conseguenza dell’asportazione chirurgica delle ovaie.

  3. Nelle donne prima dei 50 anni una prolungata interruzione dei cicli mestruali (amenorrea, > 6 mesi): è ovvio che in questi casi vada definita la causa dell’amenorrea

  4. Nei maschi che denunciano una riduzione dell’interesse sessuale o disturbi dell’erezione. Nei maschi è necessario rivolgere domande specifiche in tal senso, poiché spesso questi dfisturbi vengono sottovalutati

  5. Una storia familiare di osteoporosi (fratture di femore o vertebrali nei familiari di primo grado vale a dire i genitori, i fratelli ed i figli).

  6. ​L’uso cronico (> 6 mesi) di alcuni farmaci, in particolare il cortisone, e di alcuni farmaci utilizzati in oncologia come gli inibitori dell’aromatasi; gli anti-androgeni; gli analoghi del GnRH (ad es,. Enantone); gli inibitori della pompa protonica utilizzati per la cura delle gastro-duodeniti, dell’esofagite da reflusso e dell’ulcera peptica(ad es. Omeprazolo, Pantoprazolo, Lansoprazolo; etc)

  7. ​L’ immobilizzazione prolungata, spesso causata da una malattia neurologica (Ictus, Parkinson), muscolare (distrofia muscolare, etc)

  8. L’insorgenza di malattie croniche che danneggiano lo scheletro:

 

Malattie croniche che possono danneggiare lo scheletro

 

  • Artrite reumatoide

  • Malassorbimento (Morbo celiaco, Gastroresezione, Chirurgia demolitiva o By Pass intestinali)

  • Malattie ematologiche (Mieloma, Linfoma, Talassemia)

  • Malattie infiammatorie croniche intestinali (Crohn, Colite ulcerosa)

  • Bronchite cronica

  • Diabete mellito

  • Insufficienza Renale Cronica

  • Ipertiroidismo o uso della Tiroxina (Eutirox) a dosi soppressive del TSH

  • Ipercorticosurrenalismo (Cushing)

  • Iperparatiroidismo (primitivo o secondario a deficit di vitamina D).

 

A volte sono necessarie altre indagini

Non sempre la riduzione della massa ossea è dovuta all’avanzare degli anni  e , nella donna, alla menopausa (osteoporosi primitiva). Talora è espressione di un’altra malattia (osteoporosi secondaria).

In alcune malattie l’osteoporosi può essere l’unica manifestazione clinica: per tale motivo è consigliabile eseguire alcune semplici indagini (1° livello) in caso di rilievo di un’osteoporosi importante, soprattutto se ci si attendeva un risultato migliore dall’esame MOC (ad es. un’osteoporosi  in una giovane donna, da poco in menopausa o addirittura ancora mestruata o in un maschio di età inferiore a 65 anni).

In questi casi è necessario rivolgersi al proprio Medico affinché valuti il caso con attenzione.

 

Indagini di 1° livello

  • VES

  • Emocromo

  • Calcio e Fosforo nel sangue e nelle urine

  • Elettroforesi delle proteine seriche

  • Azotemia, Transaminasi e Fosfatasi alcalina

  • T4, TSH - Cortisolo urinario

​​​Contatti

  • Grey Facebook Icon

ARUO Onlus - Associazione Regionale Umbra Osteoporosi

Sede: Piazza Settevalli 133/U, PERUGIA

C.F. 94044490541

Tel. 075.5009042

© 2015 by ARUO - All right reserved.

 

Design by Elisa Filipponi