L’OSTEOPOROSI

come interpretare la MOC

La figura mostra un tipico referto della MOC.  La massa ossea è confrontata con quella di soggetti normali dello stesso sesso all’età di 25 anni, vale a dire con il “picco di massa ossea”.

 

 

  • Nell’esempio una donna di 75 anni (cerchio rosso) con una live e riduzione della densità minerale ossea (-0,5). Una riduzione rispetto al picco inferiore a -1,0 è considerata normale). Le persone che hanno una massa ossea normale potranno eseguire un controllo MOC a distanza di 2-3 anni.
     

  • Una donna più giovane , di 61 anni (cerchio bianco), ha invece una importante riduzione della massa ossea (3,0). I valori inferiori a -2,5 indicano una condizione di osteoporosi. In questo caso è necessario accertare i motivi di una così importante riduzione in un’età relativamente giovane.
     

  • Le persone affette da osteoporosi e che hanno già avuto una frattura da fragilità sono considerate affette da un’osteoporosi conclamata. In questi casi è necessario iniziare con tempestività una terapia farmacologica per prevenire nuove fratture.
     

  • Si definisce osteopenia una riduzione intermedia, vale a dire compresa tra -1,0 e -2,5.

PICCO DI MASSA OSSEA

clicca sull'immagine per visualizzare la tabella